Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

EJPD: Tasse di naturalizzazione limitate alla copertura delle spese

Berna (ots) - 06.12.2004. Le tasse di naturalizzazione devono corrispondere alle spese effettive occasionate alle autorità dall’evasione delle domande. Il Consiglio federale ha deciso in data odierna di porre in vigore per il 1° gennaio 2006 la modifica della legge sulla cittadinanza concernente l’acquisto della cittadinanza da parte di persone di origine svizzera nonché le tasse di naturalizzazione. La modifica di legge prevede segnatamente che Cantoni e Comuni potranno prelevare tasse di naturalizzazione volte unicamente a coprire le spese procedurali. In avvenire non vi saranno pertanto più ammissibili tasse di naturalizzazione di parecchie migliaia di franchi. Saranno inoltre introdotti agevolamenti per l’acquisto della cittadinanza da parte di persone con origini svizzere, ad esempio i figli di padri svizzeri nati fuori matrimonio. Contro la predetta modifica della legge sulla cittadinanza, approvata dall’Assemblea federale il 3 ottobre 2003, non è stato lanciato il referendum. Per tale motivo non è stata oggetto della votazione sulle agevolazioni per la seconda e la terza generazione di stranieri, respinte il 26 settembre 2004 dal Popolo e dai Cantoni. Entrata in vigore il 1° gennaio 2006 Il Consiglio federale ha deciso di porre in vigore le nuove disposizioni il 1° gennaio 2006, onde lasciare ai Cantoni e ai Comuni il tempo necessario per adeguare le rispettive leggi. Per ulteriori informazioni: Mario Tuor, responsabile dell’informazione, Ufficio federale dell’immigrazione, dell’integrazione e dell’emigrazione (IMES), 031 324 31 50

Ces informations peuvent également vous intéresser: