Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

EJPD: Miglioramento delle condizioni quadro per i casinò B

      Berna (ots) - 24.09.2004. Nel corso della sua seduta odierna, il
Consiglio federale ha modificato, rispettivamente alleggerito,
alcune delle restrizioni finora in vigore per i casinò B e che per
contro non erano applicabili ai casinò con concessione A. A partire
dal 1° novembre 2004 entrano in vigore per i casinò B dei nuovi
limiti per le puntate e le vincite massime. Inoltre, viene
introdotta un’aliquota progressiva unitaria per la tassa sulle case
da gioco. Conseguentemente ha avuto luogo una revisione
dell’Ordinanza sulle case da gioco e dell’Ordinanza sul gioco
d’azzardo.

    La legislazione sulle case da gioco è entrata in vigore il 1° aprile 2000. Susseguentemente diverse case da gioco hanno iniziato la loro attività. L’ordinamento giuridico ora in vigore si è dimostrato valido. Nell’ambito dell’attività di sorveglianza ha potuto però essere costatata l’inadeguatezza di alcune norme contenute nelle ordinanze. Dal punto di vista odierno, i casinò B sottostanno in parte a limitazioni che possono essere eliminate o alleggerite. Per mezzo di modifiche mirate, deve esser loro consentito di presentare un’offerta di gioco attrattiva. La distinzione di base fra casinò A e casinò B non subisce per contro alcuna modifica.

    Nel caso degli apparecchi automatici per i giochi d’azzardo, la puntata massima di cinque franchi e la vincita massima di 5'000 franchi aumentano a 25 rispettivamente 25'000 franchi. Sono modificate anche le norme concernenti l’imposizione fiscale. L’aliquota di base ammonta ora per tutti i casinò al 40% del prodotto lordo di gioco. Tale aliquota aumenta dello 0.5% a partire dal valore soglia applicabile nel caso concreto (20 milioni per i casinò A e 10 milioni per i casinò B) per ogni ulteriore milione del prodotto lordo dei giochi per entrambi i tipi di concessione (in precedenza, per i casinò B, aumentava dell’1%). Ciò vale fino al raggiungimento dell’aliquota massima dell’80%. Con questa novità – i differenti valori soglia vengono mantenuti – viene praticamente parificata l’imposizione fiscale per i due tipi di casinò.

    La Legge sulle case da gioco distingue fra concessioni A e B. le concessioni A vengono rilasciate ai veri e propri grand casinò. Le concessioni A si distinguono in particolare per il fatto che permettono di presentare un’ampia offerta di gioco e possibilità di puntata e vincita illimitate.

    Per contro, nelle case da gioco a beneficio di una concessione B, l’offerta di gioco come pure le possibilità di puntata, di vincita ed i montepremi dei jackpot sono limitati.

    Indicazione: L’Ordinanza sulle case da gioco e l’Ordinanza sul gioco d’azzardo sono disponibili all’indirizzo Internet www.esbk.admin.ch.

Per ulteriori informazioni: Jean-Marie Jordan, direttore della Commissione federale delle case da gioco, Tel. 031 323 12 05



Plus de communiques: Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: