Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

EJPD: Regole chiare per l’applicazione provvisoria di trattati internazionali - Il Consiglio federale si pronuncia riguardo a un rapporto della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati

Berna (ots) - 19.02.2004. Il Consiglio federale non muove obiezione alcuna alla proposta di disciplinare in modo chiaro in una legge l’applicazione provvisoria di trattati internazionali. È quanto afferma nel suo parere riguardo a un rapporto della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati. Dal profilo meramente quantitativo, l’applicazione provvisoria dei trattati internazionali riveste un’importanza a dire il vero modesta. Nel 2002 sono stati applicati a titolo provvisorio solo sette dei 26 trattati in seguito approvati dall’Assemblea federale (nel 2001 è stata invece disposta l’applicazione provvisoria di uno solo dei 24 trattati complessivi). Di norma, l’applicazione provvisoria non pone alcun problema. In tempi recenti, soltanto uno dei trattati internazionali applicati provvisoriamente dal Consiglio federale non è stato in seguito approvato dall’Assemblea federale. Tale unico caso (si trattava dell’Accordo aereo con la Germania) è poi stato all’origine dell’iniziativa parlamentare della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati. Nel suo rapporto, la Commissione propone di disciplinare in modo chiaro la questione dell’applicazione provvisoria nella legge sul Governo e l’Amministrazione. Importanti interessi o particolare urgenza Secondo la prassi vigente, il Consiglio federale può disporre l’applicazione provvisoria di un trattato internazionale quando la salvaguardia di interessi svizzeri essenziali o un’emergenza particolare lo richiedano. La Commissione propone che l’applicazione provvisoria venga invece subordinata al rispetto cumulativo di entrambe le condizioni. Il Consiglio federale si è detto convinto che non vi è motivo di modificare una prassi collaudata. Egli ha criticato anche la proposta commissionale di porre fine all’applicazione provvisoria se, entro sei mesi dal suo inizio, il Consiglio federale non sottopone all’Assemblea federale il disegno di decreto federale concernente l’approvazione del trattato in questione. Il Consiglio federale ha rilevato come spesso non vi sia la possibilità di porre fine unilateralmente all’applicazione provvisoria. Il Consiglio federale ritiene inoltre superflua la disposizione che gli impone di consultare le commissioni competenti dell’Assemblea federale prima di decidere l’applicazione provvisoria di un trattato internazionale. Ha rilevato infatti che la vigente legge sul Parlamento disciplina già, nelle loro linee generali, i diritti e i doveri inerenti alla consultazione delle commissioni parlamentari. Altre informazioni: Ridha Fraoua, Ufficio federale di giustizia, tel. 031 322 40 49

Ces informations peuvent également vous intéresser: