Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

Campionati europei di calcio 2008: la Svizzera e l'Austria intensificano la cooperazione in materia di sicurezza

Vienna/Berna (ots) - 17.02.2003. Oggi a Vienna, la consigliera federale Ruth Metzler- Arnold e il ministro degli interni austriaco Ernst Strasser han-no discusso degli aspetti in materia di sicurezza relativi ai campionati europei di calcio 2008. La base di tale cooperazione è rappresentata dall'accordo in materia di polizia tra la Svizzera e l'Austria. I Ministri hanno firmato una dichiarazione comune imperniata sulle modalità atte a intensificare la cooperazione per i campionati europei di calcio 2008. Oggi, su invito dell'Austria, il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia ha incontrato il ministro degli interni austriaco, dott. Ernst Strasser. Il quarto incontro ufficiale tra i due Ministri è stato caratterizzato da un'atmosfera molto amichevole. I temi in discussione sono stati i campionati europei di calcio 2008, gli accordi di Schengen e Dublino, il partenariato per la sicurezza tra i Paesi dell'arco alpino, gli effetti relativi all'ampliamento ad Est dell'Unione europea, nonché quelle relative all'asilo e alla migrazione. Dopo i colloqui ufficiali la consigliera federale Ruth Metzler-Arnold ha visitato l'International Centre for Migration Policy Development (ICMPD). Cooperazione internazionale in occasione di eventi importanti Le esperienze vissute in relazione al WEF 2003 e alle preparazioni in vista del vertice dei Paesi del G8 a Evian hanno nuovamente dimostrato che, per gestire eventi importanti, la cooperazione, segnatamente l'elaborazione precoce di strategie comuni di sicurezza, riveste un ruolo cardinale. Di conseguenza, i Ministri hanno stilato una dichiarazione comune vertente su diverse misure atte a intensificare la cooperazione in materia di sicurezza. Tali misure traducono in realtà l'accordo bilaterale in materia di polizia in vigore dal 1° luglio 2001 tra la Svizzera e l'Austria. Per le autorità responsabili dell'applicazione la dichiarazione rappresenta una base importante atta a garantire uno sviluppo su misura della cooperazione in materia di sicurezza in vista dei campionati europei di calcio 2008 e ad armonizzare il coordinamento. Schengen e Dublino Inoltre, i Ministri hanno discusso dello stato delle trattative relative all'adesione della Svizzera agli accordi di Schengen e Dublino. L'Austria ha dato prova di apertura nei confronti della posizione svizzera. Le questioni in sospeso in vista di un possibile accordo saranno oggetto anche di discussioni a livello politico. I Ministri hanno altresì concordato sul fatto che il partenariato per la sicurezza tra i Paesi dell'arco alpino di Francia, Italia, Germania, Slovenia, Principato del Liechtenstein, Austria e Svizzera svolge una funzione importante. Nel corso dell'anno è previsto un altro incontro tra i rispettivi Ministri degli interni. La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold è stata accompagnata, tra gli altri, da Jean-Daniel Gerber, direttore dell'Ufficio federale dei rifugiati, Eduard Gnesa, direttore dell'Ufficio federale degli stranieri, Monique Jametti-Greiner, vicedirettrice nell'Ufficio federale di giustizia e capo della delegazione Schengen/Dublino e da Michael Kläy, capo dello Stato maggiore per lo sviluppo internazionale e la gestione delle situazioni di crisi dell'Ufficio federale di polizia,. Altre informazioni: Servizio d'informazione DFGP, tel. 031 / 322 18 18

Ces informations peuvent également vous intéresser: