Crossair

Accordo Crossair - Kapers per la CCL del personale di cabina SWISS

Basilea (ots) - Uno nuovo cruciale passo è stato attuato in vista del decollo della nuova compagnia aerea nazionale SWISS. Crossair SA e il sindacato del personale di cabina Kapers hanno raggiunto un accordo sui principali punti della nuova Convenzione collettiva di lavoro (CCL). Non appena sarà completata la redazione definitiva del testo, la CCL sarà sottoposta ai membri del Kapers per approvazione. Grazie a quest'accordo negoziato dalla direzione di Crossair e di Kapers, i costi del personale di cabina saranno abbattuti di circa il 10 per cento, conformemente a quanto prevede il Business Plan di Fenice Plus. Non ci sarà alcuna riduzione salariale. I tagli salariali imposti al personale di cabina di Swissair, dal novembre 2001 alla fine di marzo 2002, saranno revocati. L'entrata in vigore della nuova CCL è stata fissata per il 1° aprile 2002. Kapers e il sindacato Unia contano 3'200 affiliati e assieme rappresentano il maggiore partner sociale della nuova compagnia aerea SWISS. La nuova Convenzione collettiva di lavoro è frutto di un partenariato sociale genuinamente svizzero. Rappresenta un'equilibrata soluzione, ed è di enorme importanza per la nuova compagnia aerea intercontinentale del nostro paese” - hanno evidenziato lunedì a Zurigo, in occasione di una conferenza stampa, i rappresentanti di Crossair SA e del sindacato Kapers. »Il personale di cabina rappresenta l'alfiere e l'elemento essenziale dell'immagine di una compagnia aerea” - ha rilevato Björn Näf, membro della direzione di SWISS indicando che »per questo l'accordo è veramente importante, non solo per il personale ma anche per la compagnia e per tutta la clientela”. Il nuovo contratto collettivo di lavoro prevede un sistema unico di salari, di vacanze e di pensionamento per tutto il personale di cabina, e questo, sia per i collaboratori finora impiegati da Crossair, sia per quelli che erano al servizio di Swissair. La nuova CCL consente di evitare tagli salariali. La riduzione del 10 per cento dei costi del personale di cabina, fissata dal Business Plan del progetto Fenice Plus, è stata realizzata con adattamenti nell'ambito delle vacanze, delle spese di trasferta e delle provvigioni. Per quel che concerne il pensionamento, la nuova CCL fissa l'età di partenza a 58 anni e prevede contributi paritari del datore di lavoro e del salariato. Altri elementi importanti della CCL: un piano di carriera ben definito, con possibilità di formazione continua e la creazione di un certificato professionale federale per i membri del personale di cabina. Com'era finora in vigore presso Swissair, la direzione del personale di volo commerciale a bordo degli aerei SWISS, sarà affidata ad un »Responsabile di cabina”. I negoziati per la nuova Convenzione collettiva di lavoro per il personale di cabina sono stati coronati da successo la scorsa settimana, al termine di cinque giorni di trattative. Rimangono in sospeso soltanto alcuni dettagli e la messa a punto del testo definitivo della CCL. Il documento sarà quindi sottoposto ai membri del sindacato Kapers per approvazione. Per maggiori informazioni, consultare su Internet: www.project-phoenix o www.kapers.ch. ots Originaltext: Crossair Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Crossair SA Björn Näf tel. +41/61/325'73'18 E-mail: nae@crossair.ch kapers Joerg Drittenbass tel. +41/79/450'72'72 E-mail: drittenbass@kapers.ch Crossair, Corporate Communications Casella Postale, 4002 Basilea, Svizzera tel. +41/91/610'13'53 o +41/61/582'45'81 fax +41/91/610'12'01 o +41/61/582'35'54 E-mail: kog@crossair.ch o pjeandrain@crossair.ch Internet: www.crossair.com

Ces informations peuvent également vous intéresser: