Crossair

Crossair ricapitalizzata e con un nuovo Consiglio d'amministrazione

Basel (ots) - Moritz Suter e tutto il Consiglio d'amministrazione di Crossair hanno rassegnato le dimissioni in occasione dell'Assemblea generale straordinaria svoltasi giovedì 6 dicembre a Basilea. Hanno così dato luce verde agli azionisti per eleggere il nuovo Consiglio d'amministrazione, proposto dal Comitato incaricato di lanciare la nuova compagnia. L'Assemblea ha pure proceduto all'aumento del capitale azionario della compagnia. Per assicurare la creazione e lo sviluppo di una compagnia aerea internazionale, Crossair è stata dotata di un capitale supplementare di 2,74 miliardi di franchi. Non vi è quindi stata la prova di forza che alcuni si attendevano. Per evitare l'assurdità di dover convocare una seconda Assemblea generale straordinaria e nell'interesse del futuro di Crossair, Moritz Suter, si è ritirato con la classe e la dignità che hanno sempre contraddistinto il Presidente del Consiglio d'amministrazione. Numerose personalità di tutta la Svizzera si sono mobilitate per sostenere l'iniziativa di Ernst Beyeler, che ha raccolto oltre 60'000 firme per chiedere che il patron di Crossair rimanga al suo posto. Come Moritz Suter, anche gli altri amministratori finora in carica, Elisabeth Simonius, Vice-presidente, Ralph Lewin, Thierry Lombard e Alfred Wiederkehr, hanno annunciato le proprie dimissioni. Mario Corti e Georges Schorderet, si erano già ritirati gli scorsi mesi. L'Assemblea ha quindi proceduto all'elezione dei candidati al Consiglio d'amministrazione, proposti dal Comitato d'accompagnamento. Si tratta di Pietr Bouw, Presidente, Jacques Aigrin, Kevin Benson, Philipp H. Geier, Claudio Generali, Riccardo Gullotti, André Kudelski, Michael Pieper, Urs Rohner, Peter Siegenthaler e Peter Wagner, designati per un mandato di tre anni. 2,74 miliardi per lanciare la nuova compagnia aerea Gli azionisti presenti all'Assemblea generale straordinaria, hanno approvato l'aumento di capitale che consentirà a Crossair di disporre di nuovi fondi propri per un ammontare di 2,74 miliardi di franchi. Coloro che erano già azionisti della società hanno ottenuto il diritto d'acquisire nuove azioni al prezzo di 280.- franchi per azione, limitatamente alla percentuale del capitale che detenevano precedentemente. Gli azionisti maggioritari pubblici e privati, hanno già espresso la loro intenzione di acquistare azioni allo stesso prezzo, per un ammontare totale massimo di 2,74 miliardi di franchi. Si sono inoltre impegnati a conservare le nuove azioni per un periodo minimo di 12 mesi. E' previsto di liberare queste azioni, al momento della loro emissione, al 30 per cento. Il saldo sarà quindi progressivamente versato integralmente entro la fine del mese di marzo 2002, al più tardi. Con questo aumento, il capitale azionario sarà ripartito, tenendo conto del prezzo d'emissione di 280.- franchi, fra diversi azionisti nelle seguenti proporzioni: Confederazione, 19,2%; Cantoni e Città, 14,5%; banche, economia e investitori privati, 42,9%; UBS, 9,9%; CS, 9,6%, pubblico, 3,9%. I punti essenziali del Business Plan Nel suo intervento all'Assemblea generale straordinaria, il direttore operativo di Crossair, André Dosé ha illustrato i punti essenziali del nuovo Business Plan. Esso conferma la scelta di dotare la compagnia di 52 aerei supplementari di medio e lungo raggio. Questa presentazione potrà essere consultata da venerdì 7 dicembre sui siti Internet www.crossair.com e www.project-phoenix.ch. Semplificazione della struttura del capitale Parallelamente alla creazione della nuova compagnia aerea nazionale, Crossair potrà contare, per quel che si riguarda i fondi propri, su una moderna struttura realizzata su misura. La composizione del capitale è stata, infatti, semplificata. Le azioni nominative sono frazionate in base ad un rapporto di 1 : 5. Il loro nuovo valore nominale è fissato a 50 franchi. I buoni di godimento senza valore nominale, introdotti nel 1986, sono convertiti in nuove azioni nominative, con un rapporto di 1 : 2. L'Assemblea generale straordinaria, d'altra parte, ha pure posto le basi per un programma di partecipazione al capitale azionario a favore del personale della compagnia. A questo scopo, infatti, è stata approvata la creazione di un capitale limitato, che non supererà il 5% del nuovo capitale azionario. Il Consiglio d'amministrazione aveva deciso, già prima di questa Assemblea, di non più distribuire buoni di volo, fino a quando l'Assemblea generale di Crossair non approverà il versamento di un dividendo agli azionisti. L'Assemblea generale straordinaria si è svolta nella St. Jakobshalle, a Basilea, alla presenza di oltre 2587 azionisti. ots Originaltext: Corssair Internet: www.newsaktuell.ch Kontakt: Crossair, Corporate Communications Casella postale, 4002 Basilea tél. +41-61/325'4553 fax +41-61/325'3554 E-Mail: communications@crossair.ch Internet: www.crossair.com

Ces informations peuvent également vous intéresser: