Crossair

Crossair: l'esercizio 2000 chiude nelle cifre rosse

Basilea (ots) - L'esercizio 2000 del gruppo Crossair presenta perdite operative per 25,2 milioni di franchi. Il risultato è stato contrassegnato negativamente dal forte rincaro del costo del carburante e del corso elevato del dollaro statunitense. La cifra d'affari consolidata è progredita del 9 per cento. Quest'anno, agli azionisti non sarà versato alcun dividendo. Durante il primo trimestre di quest'anno, l'attività della compagnia ha registrato uno sviluppo lusinghiero. L'andamento dell'esercizio 2000 è stato è stato segnato da una serie di eventi che hanno inciso negativamente sulla gestione del gruppo: malgrado ciò, Crossair ha realizzato una cifra d'affari di 1'275 milioni di franchi, con una progressione del 9,4 per cento in rapporto al 1999. Un numero di maggiore voli e un miglior tasso d'occupazione dei posti hanno avuto un'incidenza positiva sui risultati. L'esplosione dei costi del carburante e il rincaro del dollaro statunitense, come pure l'incremento delle spese per la manutenzione tecnica degli aerei hanno tuttavia determinato un'espansione del 17,6 per cento, pari a 192 milioni di franchi, dei costi di gestione che hanno raggiunto 1'284 milioni di franchi. Le misure prontamente introdotte per migliorare i risultati hanno consentito di neutralizzare solo parzialmente i costi supplementari. Inoltre, il crollo dei prezzi nel settore del trasporto aereo ha reso impossibile il ripristino dell'equilibrio finanziario a breve termine. Crossair ha chiuso l'esercizio con una perdita di 25,2 milioni di franchi. Nel 1999, la compagnia aveva realizzato un utile di 52,8 milioni di franchi. Per la prima volta da otto anni, gli azionisti dovranno rinunciare alla riscossione di un dividendo. Nel 2000, con una flotta di 84 aerei, Crossair ha trasportato 6,29 milioni di passeggeri, con un aumento del 4,9 per cento in rapporto all'esercizio precedente. Sulla rete di linee della compagnia, il tasso d'occupazione dei posti è progredito del 2 per cento. Alla fine del 2000 Crossair impiegava 3'633 persone. Crossair si dota di un secondo simulatore ERJ 145 Il Consiglio d'amministrazione di Crossair ha dato luce verde all'acquisto, per un ammontare totale di 18,2 milioni di franchi, di un secondo simulatore di volo per l'Embraer RJ 145 destinato alla formazione dei piloti. Crossair gestisce già 12 unità di questo modello d'aereo e ne ha ordinati altri 13. Prospettive incoraggianti Crossair ha cominciato con il piede giusto l'esercizio 2001. Da gennaio a marzo, sulla sua reste di linee, ha trasportato 690.265 passeggeri, ossia il 9 per cento in più dello stesso periodo dell'anno scorso. Anche il tasso d'occupazione ha registrato un eccellente sviluppo del 4,2 per cento. I risultati finora registrati sono nettamente superiori a quelli preventivati, che per la fine dell'anno espongono di nuovo un utile. In base alle misure di ristrutturazione introdotte, in particolare nella rete di collegamenti, Crossair prospetta di superare l'obiettivo fissato nel bilancio dell'esercizio corrente. ots Originaltext: Crossair Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Crossair, Corporate Communications Casella Postale, 4002 Basilea, Svizzera Tel. +41 91 610 13 53 o +41 61 325 34 37 Fax +41 91 610 12 01 o +41 61 325 35 54 E-mail: kog@crossair.ch o mud@crossair.ch Internet: www.crossair.com

Ces informations peuvent également vous intéresser: