Bundesamt für Verkehr BAV

Ultimare il risanamento dei passaggi a livello più pericolosi

      Bern (ots) - In Svizzera il risanamento dei passaggi a livello più
pericolosi costituisce una misura urgente, la cui competenza spetta
a ferrovie, Cantoni e Comuni. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT)
collabora affinché il risanamento dei 190 passaggi a livello più
pericolosi proceda speditamente. Nell’anno in corso gli esperti
dell’Ufficio hanno visitato tutte le imprese ferroviarie svizzere,
consigliandole su come accelerare le procedure di consegna dei
dossier concernenti i progetti di risanamento mancanti. L'UFT, in
collaborazione con l’Ufficio federale delle strade (USTRA), ha steso
un elenco dei 190 passaggi a livello più pericolosi. Sono
considerati pericolosi quelli con tempi di visibilità prima
dell’arrivo del treno inferiori a 6 secondi: tempi così brevi non
sono infatti sufficienti a garantire un attraversamento sicuro del
passaggio a livello.

    Nel maggio 2003, l'UFT ha chiesto alle ferrovie di risanare tempestivamente i 190 passaggi a livello più pericolosi.

Responsabilità di ferrovie, Cantoni e Comuni

    Nel 1998, in occasione di una “tavola rotonda”, Confederazione e Cantoni hanno concordato, al fine di stabilizzare le finanze federali, che la Confederazione, dopo un periodo transitorio, si ritirasse dal finanziamento del risanamento dei passaggi a livello. Competenti per il risanamento sono le imprese ferroviarie che, secondo la legge sulle ferrovie, devono adottare i necessari provvedimenti di sicurezza. Il finanziamento spetta invece alle ferrovie e ai proprietari delle strade (a seconda della strada i Cantoni, i Comuni o i privati).

    Entro il 2006 la Confederazione può contribuire al risanamento dei 190 passaggi a livello più pericolosi fino ad un ammontare pari ai due terzi dei costi, ma al massimo con un importo di 100’000 franchi per progetto. I costi per il risanamento di un passaggio a livello ammontano in media a circa 400'000 franchi.

Proroga dei termini per i contributi federali

    In base al Programma di sgravio 03, per il periodo compreso tra il 2004 e il 2006 saranno a disposizione i seguenti fondi federali: 9 milioni di franchi per l'anno in corso, 4 milioni per il 2005 e 2 milioni per il 2006.

    La situazione attuale mostra che tale ripartizione dei fondi federali non corrisponde al numero effettivo di progetti di risanamento presentati. La causa principale risiede nel fatto che le ferrovie non hanno ancora presentato tutti gli incarti concernenti i progetti di risanamento. I ritardi sono dovuti al fatto che, come la Confederazione, anche i Cantoni e i Comuni hanno messo in atto programmi di risparmio e alle opposizioni pervenute contro tali progetti di risanamento.

    Affinché i fondi federali previsti possano essere impiegati completamente per il risanamento dei passaggi a livello, il termine per la messa a disposizione dei fondi federali dovrà essere prolungato di un anno e la loro ripartizione modificata. In questo modo il programma di risanamento potrà essere portato a termine. È in fase di preparazione la relativa proposta al Consiglio federale.

Stato attuale del risanamento

    Dei 190 passaggi a livello più pericolosi (quelli cioè con tempi di visibilità inferiori a 6 secondi), 72 sono stati risanati o eliminati. Per altri 15 i lavori di risanamento sono quasi terminati. L’UFT sta esaminando 16 altri dossier. Per 65 dei restanti 87 passaggi a livello, le ferrovie non hanno ancora presentato alcun dossier di risanamento. Per i rimanenti 22, i dossier di risanamento si trovano attualmente presso l’USTRA. L’UFT mantiene stretti contatti con le ferrovie interessate. Nell’anno in corso gli esperti dell’Ufficio hanno visitato tutte le imprese ferroviarie svizzere, consigliandole su come accelerare le procedure di consegna dei dossier di risanamento mancanti.

    Le misure di risanamento interessano soprattutto i passaggi a livello più pericolosi, con tempi di visibilità prima dell’arrivo del treno inferiori a 6 secondi. Oltre a questi esistono però numerosi altri passaggi a livello pericolosi, che dovranno essere risanati entro la fine del 2014. 24 di questi passaggi a livello sono stati risanati nel corso del 2003 e del 2004.

Berna, 28. settembre 2004 UFFICIO FEDERALE DEI TRASPORTI

    Informazioni: Ufficio federale dei trasporti, Comunicazione, 031 322 36 43 L'elenco dei passaggi a livello più pericolosi non ancora risanati o eliminati o per i quali l’UFT non è ancora in possesso di un dossier di risanamento può essere consultato su www.bav.admin.ch.



Weitere Meldungen: Bundesamt für Verkehr BAV

Das könnte Sie auch interessieren: