Bundesamt für Statistik

BFS: Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel marzo 2004

(ots) - Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nel marzo 2004 Indice in rialzo a causa dell’aumento dei prezzi del petrolio e dei metalli Nel marzo 2004, l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST), è aumentato dello 0,5 per cento rispetto al mese precedente, con un evidente incremento dei prezzi del petrolio e dei prodotti petroliferi, nonché dei prodotti in metallo e dei rottami. L’elevata domanda (soprattutto da parte della Cina) e le limitate capacità di offerta hanno portato, nelle scorse settimane, a una drastica riduzione dell’offerta di acciaio e rottami sul mercato mondiale, con un conseguente aumento dei prezzi anche in Svizzera. Il livello dell'indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione si situa a 100,4 punti (base maggio 2003 = 100). Su base annua il livello dei prezzi è sceso dello 0,1 per cento. Aumentano i prezzi dei prodotti indigeni … Nel marzo del 2004, l’indice dei prezzi alla produzione calcolato dall’Ufficio federale di statistica è aumentato dello 0,4 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo 100,7 punti (base maggio 2003 = 100). Il livello dei prezzi è dello 0,8 per cento superiore rispetto all’anno precedente. L’indice mostra l’evoluzione dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica e non comprende i servizi. Risultati principali, marzo 2004 Indice Variazione in % rispetto a marzo 2004 febbraio 2004 marzo 2003 (base maggio 2003 = 100) Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione (totale) 100,4 0,5 -0,1 - Indice dei prezzi alla produzione 100,7 0,4 0,8 - Indice dei prezzi all’importazione 99,7 0,6 -2,0 Rispetto al mese precedente si è potuto registrare un rialzo dei prezzi per legname da industria, legna da ardere, prodotti petroliferi, pietre naturali, barre d’acciaio, acciaio d’armatura e per i prodotti in metalli non ferrosi. Ciò vale anche per i prodotti di fili metallici, cavi elettrici isolati e rottami. Vi è stata, invece, una flessione dei prezzi per il tondame da sega, la carne di manzo e il calcestruzzo pronto per l’uso. … e dei prodotti importati L’indice dei prezzi all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica nel marzo del 2004 ha mostrato un aumento dello 0,6 per cento rispetto al mese precedente ed ha così raggiunto il livello di 99,7 punti (base maggio 2003 = 100). Rispetto all’anno precedente, il livello dei prezzi dei prodotti importati ha subito un calo del 2,0 per cento. L’indice dei prezzi all’importazione mostra l’evoluzione dei prezzi dei prodotti importati franco frontiera. Un rincaro dei prezzi rispetto al mese precedente si è potuto osservare per quasi tutte le voci del gruppo metalli, prodotti in metallo (in particolar modo per i prodotti lunghi e piatti in acciaio, acciaio d’armatura, acciaio legato e altri prodotti in acciaio, tubi in acciaio, acciaio lavorato, alluminio e relativi prodotti, piombo, stagno e zinco nonché per il rame e relativi prodotti). Più cari sono risultati anche i prodotti per l’orticoltura, il petrolio (greggio), il carburante e l’olio da riscaldamento. Sono invece diminuiti i prezzi per il gas naturale, il pesce e i prodotti a base di pesce. UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio informazioni Informazioni: Andreas Fankhauser, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 63 07 Hans Udry, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 69 95 Ordinazioni: tel. : 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, E-Mail: order@bfs.admin.ch Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Das könnte Sie auch interessieren: